Gli artisti

44590_421243012030_515502030_5369763_5621344_n

Stanziali

giovedì 16 giugno 2011
ore 22:00 - Piazza Repubblica

Site Specific di Daina Pignatti con Caterina Manni, Cecilia Manni, Chiara Ghini, Lisa Brescianin, Maria Elena Seidenari e Irene Bucci dal Laboratorio di Teatro Danza al Teatro dei Venti – anno 2010/2011

 

 

Cinque donne, stanno, da sempre aspettano. Cosa fanno nell’attesa? Ridono. Come acqua ogni giorno prendono nuova forma, si sciolgono e si ricompongono con nuovi ruoli inciampando in sé stesse. Danzano e si raccontano. Sono la memoria senza poemi epici di chi è partito, sono quelle che restano e ogni giorno aprono le finestre perché il sole asciughi le giornate. Sono lì, in ogni piccolo paese troppo piccolo per la carta geografica con le loro fissazioni inadeguate e il bisogno di nenie per tutto. Si preparano per un ritorno, vivendo nell’attesa di un ospite che non sappiamo nemmeno più se arriverà.

 

In tempi di migrazioni, fughe, raggiungimenti, in tempi di traversate oceaniche per il pane o per un dottorato, in tempi in cui le distanze si fanno potenzialmente brevi ma non per questo agevolmente percorribili, nei tempi dell’importanza del viaggio per la completezza del sé abbiamo deciso di sorridere a chi rimane e accoglie.

 

Le stanziali si sciolgono per le strade, una per ogni giorno. Una con il coro delle altre si presenta prima che sia buio, eterna abitante, stanziale prima che comincino gli spettacoli veri. Ogni donna una mania: una lucida spasmodicamente, una porta tutto all’ordine, una ti dice sempre come fare, una ti accompagna con dissertazioni sugli umori animali, una spreca poi tiene ogni goccia. Ogni giorno lo spettacolo è per una debuttante. Ogni giorno, prima dello spettacolo le stanziali sono un quadro, una installazione a cui i passanti sono invitati ad aggiungersi, stanziali eterni anche loro, il momento verrà immortalato con una polaroid una che la persona porterà via con sé e l’altra per l’album di famiglia delle stanziali.Si preparano per un ritorno, vive. Le stanziali si insediano in ogni sito, cioè: loro sono sempre ferme, è la terra che gira. Avranno sempre con sé l’album di famiglia che andrà arricchendosi di tutte le foto degli avventori.